Logo
focsiv
Condividi

I Gas sono fatti così: vogliono conoscere direttamente i produttori - in una relazione faccia a faccia - e affrontano le problematiche del cibo in modo analogo, potremmo dire "di pancia".

Andrea Saroldi in Manualetto di Benvivere

Sentire il racconto di un "gasista" che parla di un suo produttore e della storia della loro relazione può diventare uno spettacolo, ed in questo modo le conoscenze legate al territorio e alle sue difficoltà si diffondono insieme alle ricette. E' un mondo particolare quello dei Gas, moltissimi produttori vorrebbero entrare in contatto ma non sanno come fare, ed è difficile stabilire quale sia la maniera giusta per avvicinarli. Uno dei canali più utilizzati è quello del passaparola, e alle volte sono gli stessi gruppi a segnalare situazioni particolari o a chiedere sostegno, come nel messaggio che trovate qui sotto sui produttori di Chiomonte. Insieme al gruppo che promuove questa iniziativa, abbiamo pensato che un buon bicchiere di vino potesse facilitare la discussione sul TAV ed i suoi effetti collaterali. Anche il Gas di Avigliana sta organizzando occasioni di incontro, conoscenza, assaggi e acquisti con i produttori di Chiomonte.

 

Ciao a tutti,

durante l'estate abbiamo conosciuto alcuni viticoltori di Chiomonte (Val Susa) e ascoltato le loro problematiche legate all'occupazione dei percorsi che consentono di arrivare ai terreni coltivati o alle aziende agricole.

Abbiamo pensato di descrivere la situazione (vedi qui sotto) per informare GAS e Botteghe, chiedendo, nel contempo, un supporto alla vendita dei vini da loro prodotti.

Chi fosse interessato può mettersi direttamente in contatto con le aziende agricole per avere maggiori informazioni e per un eventuale acquisto.

In fondo trovate anche alcuni primi riferimenti delle aziende che siamo riusciti a contattare, nel tempo potrebbero essere integrati.

DESTOvest (Gruppo di lavoro per un Distretto di Economia Solidale di Torino e provincia - DESTO)

 

 

LE INCERTE SORTI DEL VITIGNO AUTOCTONO AVANÀ

 

Cartina_600

- Situazione a settembre 2011 -

 

A partire dal 27 giugno 2011 l'area della zona archeologica de La Maddalena di Chiomonte, vicina al luogo in cui sono previsti gli scavi per il tunnel esplorativo della linea ad Alta Velocità Torino-Lione, è stata occupata dalle forze dell'ordine. L'area recintata comprende il Museo Archeologico "La Maddalena" insieme alla Necropoli e ai ripari rupestri e la cantina sociale Clarea. La via di accesso è la strada poderale dell'Avanà, lungo la quale si trovano il Bed&Breakfast 'l Garbin e parte dei vigneti delle piccole aziende locali, il cui vino DOC è riconosciuto nel paniere dei prodotti tipici della Provincia di Torino.

Il museo archeologico, il Bed&Breakfast e la cantina sociale sono chiuse al pubblico, mentre alle vigne possono accedere solo i titolari delle aziende agricole con lungaggini burocratiche e attese al check-point. In alcuni casi sono costretti a compiere un lungo giro per poter raggiungere le vigne.

Questa situazione mette in grossa difficoltà le attività economiche legate all'area occupata, ed in particolare: il Bed&Breakfast 'l Garbin per l'impossibilità di ricevere ospiti e organizzare cerimonie, l'azienda agricola Clarea per l'impossibilità di vendere al pubblico presso la cantina sociale e le difficoltà nella gestione della cantina stessa, i viticoltori che hanno le vigne all'interno dell'aera o aree limitrofe per le difficoltà nel raggiungere le vigne.

Da metà settembre è iniziata la vendemmia: l'accordo con Questura e Prefettura ha consentito l'accreditamento di alcuni aiutanti per un raccolto a “libertà vigilata”. Si preannuncia un'ottima annata e recenti analisi hanno anche scongiurato la paura di inquinamento di terreni e uva per l'uso massiccio dei gas lacrimogeni.

Il lavoro di vent'anni per il lancio della viticoltura autoctona e per il sostegno del passaggio dall'autoconsumo al commercio di vini di qualità, ma di bassa produzione, è a rischio. Occorre pertanto dare un supporto per affrontare meglio questo momento difficile e per mantenere un'immagine positiva della Val Susa e della sua economia.

 

ALCUNE DELLE AZIENDE COINVOLTE CHE SIAMO RIUSCITI A CONTATTARE

(altre potranno aggiungersi integrando l'elenco)

 

AZIENDA AGRICOLA MARTINA

Agriturismo Crè Seren - Fraz. san Rocco, 10 - 10050 Giaglione (TO)

Produzione propria Vini DOC Valsusa

Tel e Fax 0122 62.92.64 - Cell 335 60.83.966

http://www.agriturismogiaglione.it

 

AZIENDA AGRICOLA 'l GARBIN

Produzione vini e B&B

Via Avanà 1 - Località Signou - Chiomonte TO

l'Garbin è anche produzione Miele e vini DOC Valsusa

Tel. 333.5965510 - 347.2412783

http://www.garbin.info

 

OCCITANIA di Cinzia & Gianni

Prodotti Biologici - Fattoria Didattica - Agriturismo Occitania

Produzione propria Vini DOC Valsusa

Mattie (TO) in via La Losa 2.

Tel: +39.0122.38444;

+39.349.5872025;

+39.349.4688853

Fax: +39.0122.38444

http://www.occitania.biz