Logo
focsiv
Condividi

Questa estate in vacanza mi sono letto "Il valore delle cose" di Raj Patel; contiene molti riferimenti, ma il più interessante è certamente quello a Cheatneutral.com, che potremmo tradurre con l'espressione "tradimenti a somma zero".

Andrea Saroldi in Manualetto di Benvivere

CheatNeutralL'idea di Alex e Christian, due ragazzi inglesi fondatori della Cheatneutral.com, è proporre ai traditori di placare gli eventuali sensi di colpa tramite progetti di compensazione. Se ad esempio Giovanni è preoccupato di tradire Claudia, si potrà rivolgere a Cheatneutral.com che gli offrirà il progetto di compensazione proposto da Samantha. Samantha, dietro un piccolo compenso, si impegna a rimanere fedele al suo compagno per il prossimo mese, e così Giovanni - versando una piccola quota - potrà tradire Claudia senza rimorsi perché il livello globale di tradimenti non è aumentato.

L'idea è semplicemente geniale, anche perché bisogna seguire per qualche minuto il video di presentazione disponibile sul sito prima di essere sicuri del fatto che Alex e Christian non siano del tutto seri nell'offrire progetti di compensazione. Si tratta piuttosto di una parabola per ridicolizzare, mostrandone l'assurdità, il mercato delle emissioni di CO2 ("emission trading"). Secondo questo sistema, denominato "cap & trade", gli stati che emettono una quantità di anidride carbonica superiore ad un certo livello potranno acquistare il diritto ad emettere da chi inquina di meno, tipicamente gli stati poveri, che terminata la svendita delle proprie risorse naturali si troveranno a vendere quello che rimane: l'aria.

Il livello di emissioni attuale e la quantità di sofferenza che questo comporta sono troppo alti, suggeriscono Alex e Christian, per potersi permettere di affidarli al mercato; bisogna ridurli e basta, senza rimandare oltre, ognuno per la sua parte. Penseremo forse di neutralizzare lo sfollamento di una popolazione dal suo territorio per cause ambientali con una quota versata al governo? E qual è il corrispettivo economico del tradimento degli equilibri del pianeta che ci nutre?

Peccato che si tatti di una sorta di scherzo; stavo già pensando di arrotondare il salario proponendo progetti di compensazione. Chissà perché chi come me si ritiene virtuoso non riesce mai a trovare l'occasione buona per mettere a frutto le proprie virtù; già mi tocca pagare la raccolta rifiuti come gli altri anche se riduco e differenzio, speravo almeno di poter valorizzare la mia fedeltà coniugale.

Per consolarmi, in questa rubrica intendo parlare anche di comportamenti attenti all'ambiente, cercando per quanto ne siamo capaci di restare fedeli alla nostra madre terra che ci nutre e ci governa.